Noleggio a lungo termine: Nord leader, ma Centro e Sud crescono

Noleggio a lungo termine: Nord leader, ma Centro e Sud crescono

1198
SHARE

Com’è distribuita la domanda di noleggio auto a lungo termine in Italia ? Primeggia il Nord, ma Centro e Sud crescono. Bastano pochi numeri sulla flotta circolante per dare l’idea. Prendiamo il 2010: al Settentrione andava il 66,1% di lungo termine, nel cuore del Paese il 27%, e il restante 6,9% nel Meridione. E confrontiamolo con il 2014: nella “parte superiore” dello Stivale il dato parla del 61,7% (in lievissima discesa rispetto a quattro anni prima); in “mezzo” siamo al 30,1% (in crescita); nel Mezzogiorno all’8,3% (in notevole rialzo).

A livello locale, primeggia la Regione Lombardia (36% del totale). Mentre si assiste a un’emigrazione della flotta circolante nel Lazio (23%), grazie sia al rent-to-rent (il breve termine che prende a noleggio dal lungo) sia alle Pubbliche amministrazioni centrali.

Ma la questione Sud è forse la più interessante. In particolare parliamo di Sicilia (da 1,5% del 2010 a 2,1% del 2014) e Campania (da 9,4% a 10,1%). In parte, il noleggio fa breccia per via dei costi di manutenzione, magari troppo alti in certe aree del Meridione; ma la vera spinta la danno le polizze Rca. Infatti, i costi assicurativi nel Mezzogiorno sono spaventosi: si raggiungono picchi stellari perché le compagnie assicuratrici scaricano sugli utenti onesti le frodi architettate da pochi disonesti.

In più, il tasso d’incidentalità è tale da indurre le compagnie ad alzare i prezzi Rca a chiunque. Anche ai guidatori (e alle aziende) che non causano mai sinistri. La soluzione è il noleggio, col canone (magari leggermente ritoccato all’insù, proprio per via della zona “calda” in cui le auto circolano) che include la Rca.

A incidere non è solo la Rca obbligatoria. Esiste pure una lunga serie di polizze accessorie, facoltative, che fanno velocemente lievitare il conto finale. In particolare, la garanzia contro furto e incendio del mezzo, che al Sud è carissima (per via dell’elevato numero di sparizioni di vetture annue), e che può essere assorbita all’interno del canone di noleggio. Idem per polizze come quella contro gl’infortuni del conducente. Per finire con la costosissima Kasko, che va a coprire qualsiasi evento riguardi il mezzo, inclusi quelli con colpa del guidatore.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY