Il trasporto di opere d’arte è made in Italy

Nell’ultimo secolo si è evoluto sensibilmente un turismo culturale, incentrato sull’interesse verso opere d’arte, mostre e musei. In molte città del mondo, si possono ammirare bellissimi allestimenti museali dedicati ad ogni genere di opera artistica, dai dipinti alle sculture. Non solo gli enti pubblici si occupano di organizzare delle mostre artistiche, ma negli ultimi anni, i privati stanno guadagnando un ruolo importante nel finanziamento e organizzazione di mostre d’arte.

Il Ministero dei Beni Culturali incentiva l’ideazione di allestimenti artistici e lo scambio di opere d’arte tra diversi paesi del mondo. Quando si organizza una mostra è necessario prendere importanti accorgimenti e fare attenzione a tutti i dettagli: procedure burocratiche, trasporto delle opere d’arte e allestimento.

Una fase fondamentale dell’allestimento di una mostra è il trasporto delle opere d’arte. La fase dello spostamento di opere d’arte è delicata e per tale motivo è necessario affidarsi ad una ditta di trasporti specializzata in materia, che offra anche dei servizi aggiuntivi, per esempio una consulenza nelle procedure burocratiche, una guida nella scelta degli imballaggi e, una volta arrivati a destinazione, si occupi di installare l’opera e aiutare i curatori della mostra durante l’allestimento.

Come trasportare le opere d’arte

Esistono infiniti tipi di opere d’arte: quadri, tele, sculture, antiquariato, arredi d’epoca, strumenti musicali e così via. La ditta di trasporti deve tenere conto delle caratteristiche dell’opera.

L’opera d’arte non è un semplice oggetto fisico, ma ha anche un valore inestimabile a livello culturale, sociale ed economico. La ditta, durante il trasporto di un’opera d’arte, deve salvaguardare il patrimonio artistico, prevenendo ogni rischio a partire dalle operazioni iniziali di imballaggio. Il tipo di involucro e i materiali usati per l’imballaggio variano a seconda dell’opera d’arte e devono rispettare degli standard di efficienza. Il trasportatore fa un sopralluogo per stabilire nei minimi particolari il tipo di imballaggio e contenitore adatto all’opera e anche al percorso verso la mostra (eventuali strade dissestate, autostrada, salite, discese etc.). I contenitori devono mantenere una determinata umidità e devono avere temperature che non alterino lo stato dell’opera, inoltre i contenitori e i veicoli devono essere progettati per ammortizzare al minimo gli urti. L’esterno dell’imballo deve indicare il contenuto e offrire tutte le informazioni utili ai trasportatori di opere d’arte. Se durante il trasporto è necessaria una sosta, l’opera può essere conservata in un luogo di massima sicurezza e in possesso di determinati requisiti di temperatura e umidità, per mantenere il microclima ideale. Il luogo di conservazione di solito è collegato con una centrale di videosorveglianza e possiede degli impianti antincendio e antiallagamento.

L’opera d’arte può essere trasportata con qualsiasi mezzo, dall’aereo al treno, i mezzi devono essere sempre equipaggiati per garantire la salvaguardia del bene artistico.

Quando l’opera d’arte giunge a destinazione, il personale della soprintendenza o un responsabile, segue le operazioni di disimballaggio e si assicura dello stato di conservazione dell’opera e redige un verbale di consegna.

Molte ditte di traporto di opere d’arte si occupano di collaborare con l’allestitore durante l’installazione delle singole opere, il lavoro di un team capace è la carta vincente per la buona riuscita dell’esposizione.

 

Leave a Reply